Sabato, 06 Giugno 2015 21:11

I Tulipani

Written by
Rate this item
(1 Vote)

I tulipani risultano essere delle bulbose rustiche, che in Italia possono venire lasciante nel terreno anche durante l’inverno, e anche durante l’estate;

in effetti il ciclo vegetativo della pianta è abbastanza breve: all’inizio della primavera i bulbi cominciano a germogliare, fioriscono in primavera inoltrata, e in estate le foglie già disseccano.
Quindi le piante di tulipano necessitano di cure colturali soltanto per alcuni mesi all’anno; questa caratteristica le rende adatte ad essere coltivate come delle annuali: a fine stagione vegetativa, i bulbi possono venire dissotterrati, e conservati in luogo buio, fresco ed asciutto, fino all’autunno, quando vengono generalmente interrati.
Queste bulbose amano un terreno fresco e profondo, abbastanza ben drenato, per evitare che l’acqua stagnante favorisca l’insorgere di malattie fungine, che potrebbero rovinare irreparabilmente i buli; alla comune terra di giardino, si aggiunge del terriccio universale, poca sabbia per aumentare il drenaggio, e poco stallatico per arricchire di Sali minerali; i bulbi di tulipano si interrano ad una profondità pari a circa il doppio del loro diametro, in modo che siano riparati dal freddo intenso, ma anche dalla calura estiva. Tradizionalmente i tulipani vengono posti in terra in autunno, in modo che all’arrivo della primavera siano già ben insediati nel terreno e possano fiorire agevolmente; volendo la maggior parte delle varietà possono essere lasciate indisturbate nelle aiole per molti anni. Le annaffiature si forniscono solo quando il terreno è asciutto, e solo nel periodo di sviluppo aereo delle piate, quando quindi sono presenti germogli, fiori o foglie. Il fertilizzante si fornisce a fine inverno e subito dopo la fioritura.

Read 2161 times

Related items

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

 

Le novità i social e  altre curiosità